Francesca Baldassarra, tra la Valle di Comino e la Francia


Francesca Baldassarra, tra la Valle di Comino e la Francia

La chef Francesca Baldassarra, classe 1975 inizia a cucinare non appena le permettono di avvicinarsi ai fornelli. Cresciuta nella Valle di Comino, ad Alvito, non lontano da Cassino, osserva la nonna, padrona e signora della cucina, compiere e ripetere il rito della preparazione e della distribuzione del cibo alla famiglia e al vicinato, e rimane stregata dalla potenza che soddisfare quel bisogno primario porta con sè.

Cresce con la vocazione per la cucina ma la sua formazione prende un’altra via: indirizzata dalla famiglia, si iscrive al liceo classico prima, e alla facoltà di Scienze Politiche poi, finchè la passione non vince su tutto e la spinge a lasciare l’università. Vola a Lione dove all’ Institute Paul Bocuse, Hotelier and Culinary Arts Academy inizia la sua formazione vera e propria. I due anni in Francia sono intensi, difficili e esaltanti allo stesso tempo.

Inizia il lavoro sul campo come Chef di partita al ristorante La Pergola Roma, tre stelle Michelin.
Nel 2005, appena tornata da un’esperienza in Irlanda, incontra a Cassino Diego Consales, proprietario del Ristorante L’Angolo diVino, riconosce in lui la sua stessa passione, il suo stesso desiderio di confronto e crescita e sposa il suo progetto.

Nel 2011 la chef abbandona Cassino per continuare la sua formazione, torna ll’istituto Paul Bocuse per un master in Innovazione culinaria, al quale segue un’esperienza in Cina e assiste come consulente le aperture di diversi ristoranti.

Nel 2017 approda a Gaeta dove ritrova Claudio Petrolo, una vecchia conoscenza: insieme decidono di unire i loro talenti, espressione di territori diversi ma ugualmente ricchi, e di percorsi formativi differenti, scuola francese lei, scuola spagnola lui, in un progetto comune.

Categorie